Area B a Milano, al via la seconda fase. Tutto quello che c’è da sapere

ExecutiveLease il noleggio a lungo termine area b milano

Scatta dal Primo Ottobre 2019 la seconda fase di Area B Milano.

Se vuoi risolvere rapidamente il tuo problema di mobilità

clicca qui!

Oppure, continua a leggere la news.

La prima fase, partita il 25 febbraio 2019, qui l’articolo, ha vietato l’ingresso ai veicoli più inquinanti e in particolare a queste categorie:
Euro 0 benzina
Euro 0, 1, 2, 3 diesel senza FAP
Euro 3 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,025 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo
Euro 0, 1, 2, 3 diesel con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro 4
A doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, 1, 2

Il divieto riguarda la circolazione di questi veicoli nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle 7,30 alle 19,30. L’area B interessata è la più estesa area Ztl (Zona a Traffico Limitato) europea e copre quasi completamente l’intera superficie del comune di Milano.

Con la seconda fase, in partenza proprio il 1° Ottobre 2019, il divieto è esteso anche a:
Euro 3, 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,0045 g/km
Euro 4 diesel con FAP di serie e senza valore nel campo V.5 carta circolazione  (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con FAP after-market installato dopo 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4.

Inoltre, sempre dal 1° ottobre, vengono meno tutta una serie di deroghe che rendevano possibile la circolazione ad alcune tipologie di conducenti come:
Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Famiglia che esercitano nel Distretto ATS “Milano Città” per l’espletamento delle visite domiciliari
Soggetti che hanno l’obbligo di dimora presso una caserma militare sita all’interno della ZTL.

Tuttavia, per limitare i disagi ai cittadini sarà concessa una deroga consistente in 50 giorni, anche non consecutivi, di accesso e circolazione in Area B da utilizzare nel periodo di 12 mesi compreso tra il 1° ottobre 2019 ed il 30 settembre 2020.

I veicoli soggetti al divieto di accesso e circolazione alla data di avvio della regolamentazione Area B, potranno continuare ad usufruire delle 50 giornate di deroga, già riconosciute al 25 febbraio 2019, fino al 24 febbraio 2020. Ad esaurimento del bonus sarà possibile accedere alle richieste di permessi nella misura di 25 giornate (per residenti ed imprese con sede operativa in Milano) o di 5 giornate fino al 30 settembre 2020.

Sono stati stimati in circa 160.000 i veicoli coinvolti nel blocco. Una delle prime conseguenze, sul piano economico, dell’introduzione dell’area B è stato il crollo delle vendite e dei prezzi delle vetture usate. È sempre più difficile, acquistando una vettura, essere certi che manterrà nel tempo il valore. Questo è uno dei motivi che rende il noleggio a lungo termine sempre più interessante: chi noleggia un veicolo non ne subisce economicamente il deprezzamento nel corso del tempo.

Inoltre, chi desiderasse una vettura elettrica o ibrida ma temesse l’incognita della durata e dei costi e della delle batterie, il noleggio a lungo termine è la soluzione ottimale. Il canone infatti è già comprensivo degli eventuali costi di manutenzione, sia ordinaria, sia straordinaria.

Se sei curioso visita la nostra pagina dedicata alle offerte di vetture elettriche e ibride cliccando qui.

Executivelease, solo il bello di guidare!